Problemi di erezione: le cause dei problemi di erezione

Le cause dei problemi di erezione

La disfunzione erettile provocata da malattie vascolari di solito si riscontra tra gli anziani e tra i soggetti che hanno l’aterosclerosi.

Le malattie vascolari sono comuni nei soggetti che hanno il diabete, malattie vascolari periferiche, ipertensione e tra i fumatori.

Ogni qualvolta che il flusso di sangue al pene è compromesso si ha la disfunzione erettile come risultato finale.

Nei soggetti con insufficienza testicolare, in quelli che hanno affrontato la radioterapia , la chemioterapia o che durante l’infanzia sono stati esposti al virus della parotite, i testicoli possono non riuscire a produrre testosterone.

Altre cause ormonali di insufficienza erettile sono i tumori cerebrali, l’ipertiroidismo, l’ipotiroidismo o i disturbi della ghiandola surrenale.

Anomalie strutturali del pene, come la malattia di Peyronie, può rendere difficile il rapporto sessuale.

I farmaci sono causa di disfunzione erettile; i soggetti che assumono farmaci per abbassare la pressione sanguigna , antipsicotici , antidepressivi , sedativi, narcotici, antiacidi o che abusano di alcool possono avere problemi con la funzione sessuale e la perdita di libido.

Il priapismo è un’erezione dolorosa che si verifica per diverse ore in assenza di stimolazione sessuale . Questa condizione si sviluppa quando il sangue viene rinchiuso nel pene e non è in grado di defluire; se la condizione non viene trattata tempestivamente, può portare a gravi cicatrici e perdita permanente della funzione erettile.

Il disturbo si verifica in giovani e bambini; sono più a rischio i soggetti affetti da anemia falciforme e coloro che abusano di alcuni farmaci.

 

Cause

 

Le cause possono essere emotive o fisiche.

I fattori emotivi includono problemi interpersonali e psicologici, che possono essere il risultato di depressione, paure sessuali, senso di colpa, trauma sessuale passato, disturbi sessuali e ansia.

I fattori fisici che possono portare a disfunzioni sessuali includono: l’uso di farmaci, alcool, nicotina, narcotici, stimolanti, antipertensivi, antistaminici  e alcuni farmaci psicoterapeutici.

La disfunzione erettile provocata da malattie vascolari di solito si riscontra tra gli anziani e tra i soggetti che hanno l’aterosclerosi.

Le malattie vascolari sono comuni nei soggetti che hanno il diabete, malattie vascolari periferiche, ipertensione e tra i fumatori.

Ogni qualvolta che il flusso di sangue al pene è compromesso si ha la disfunzione erettile come risultato finale.

Nei soggetti con insufficienza testicolare, in quelli che hanno affrontato la radioterapia , la chemioterapia o che durante l’infanzia sono stati esposti al virus della parotite, i testicoli possono non riuscire a produrre testosterone.

Altre cause ormonali di insufficienza erettile sono i tumori cerebrali, l’ipertiroidismo, l’ipotiroidismo o i disturbi della ghiandola surrenale.

Anomalie strutturali del pene, come la malattia di Peyronie, può rendere difficile il rapporto sessuale.

I farmaci sono causa di disfunzione erettile; i soggetti che assumono farmaci per abbassare la pressione sanguigna , antipsicotici , antidepressivi , sedativi, narcotici, antiacidi o che abusano di alcool possono avere problemi con la funzione sessuale e la perdita di libido.

Il priapismo è un’erezione dolorosa che si verifica per diverse ore in assenza di stimolazione sessuale . Questa condizione si sviluppa quando il sangue viene rinchiuso nel pene e non è in grado di defluire; se la condizione non viene trattata tempestivamente, può portare a gravi cicatrici e perdita permanente della funzione erettile.

Il disturbo si verifica in giovani e bambini; sono più a rischio i soggetti affetti da anemia falciforme e coloro che abusano di alcuni farmaci.

Cause dei problemi di erezione

Le cause possono essere emotive o fisiche.

I fattori emotivi includono problemi interpersonali e psicologici, che possono essere il risultato di depressione, paure sessuali, senso di colpa, trauma sessuale passato, disturbi sessuali e ansia.

I fattori fisici che possono portare a disfunzioni sessuali includono: l’uso di farmaci, alcool, nicotina, narcotici, stimolanti, antipertensivi, antistaminici  e alcuni farmaci psicoterapeutici.

Per le donne, qualsiasi cambiamento fisiologico che colpisce il sistema riproduttivo, la sindrome premestruale, la gravidanza e il periodo post-parto, la menopausa, possono avere un effetto negativo sulla libido.

Le lesioni alla schiena possono influire con l’attività sessuale, l’ingrossamento della prostata, problemi vascolari, danni al sistema nervoso.

Malattie come la neuropatia diabetica, sclerosi multipla, tumori, e sifilide possono avere un impatto sull’attività sessuale, così come disturbi endocrini ( tiroide, ghiandola pituitaria o ghiandola surrenale ), carenze ormonali (testosterone, androgeni o estrogeni bassi,) e alcuni difetti di nascita .

Disfunzioni del pavimento pelvico sono una causa fisica che sta alla base di molte disfunzioni sessuali.

Nell’insieme delle correlazioni eterosessuali, una delle basilari ragioni riguardanti la diminuzione dell’attività sessuale risiede nel fatto che il partner maschile sperimenta la disfunzione erettile. Questo può essere molto doloroso per l’uomo, in quanto provoca scarsa considerazione di se ed è fonte di poco interresse sessuale. Nelle donne durante la fase di invecchiamento, è naturale che la vagina si restringa e si atrofizzi; se non si ha un’attività sessuale regolare, sarà difficile avere un rapporto sessuale senza dolore e lesioni; ciò può diventare un circolo vizioso che porta a disfunzione sessuale femminile.  

CHI SIAMO: Tutti gli Articoli di questo Sito sono curati dal Dott. Pierpaolo Casto - Psicologo e Psicoterapeuta - Specialista in Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale - Iscritto al 1632 dell'Ordine degli Psicologi della Regione Puglia. Le informazioni fornite su questo portale sono di natura generale e a scopo puramente divulgativo, pertanto non possono sostituire in alcun caso il consiglio diretto di uno Specialista. * Ultima revisione degli articoli e dei contenuti: 4 ottobre 2018 * PER CONTATTI: Via Magenta, 64 CASARANO (Lecce) Tel. 328 9197451 - 0833 501735 - Part. IVA 03548820756
Dott. Pierpaolo Casto - Psicologo e Psicoterapeuta - Specialista in Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale - PER APPUNTAMENTO: Viale Magenta, 64 CASARANO ( Lecce ) Tel. 328 9197451 © 2018 Frontier Theme
WhatsApp chat