Come capire se si ha disfunzione erettile

COME CAPIRE SE SI HA DISFUNZIONE ERETTILE

Lo specialista inizialmente si informerà in modo dettagliato sulla storia medica e sessuale del soggetto; occorre perciò parlare sinceramente e tener ben presente che lo specialista è preparato per affrontare questioni reali e private.

Durante la prima visita, lo specialista vorrà sapere:

  • se sono presenti altri problemi di salute o malattie croniche
  • farmaci assunti
  • se si sono subiti interventi chirurgici
  • se ci sono problemi di salute mentale
  • informazioni su fumo e consumo di alcool
  • informazioni su eventuali abusi di sostanze.

Poi, lo specialista si informerà sulla storia sessuale, in particolare:

  • informazioni sull’erezione, se è rigida e duratura
  • se ci sono problemi sessuali, basso desiderio sessuale, eiaculazione precoce..
  • da quanto tempo il problema (disfunzione erettile) è cominciato
  • se il problema è continuo, periodico o se è peggiorato nel tempo
  • se il partner ha problemi sessuali (basso desiderio sessuale o lubrificazione vaginale ridotta a causa della menopausa)
  • se si raggiunge l’erezione durante la masturbazione
  • se si hanno erezioni notturne e / o mattutine
  • se ci sono fattori specifici che aumentano il problema (luogo, partner sessuale specifico ecc.)
  • se in passato è stata sperimentata qualsiasi altro tipo di terapia .

Sulla base della storia individuale, lo specialista può stabilire se il problema è di eziologia psicologica o organica.

Quali sono i test diagnostici per la disfunzione erettile?

Per la maggior parte dei pazienti, un’adeguata storia medica e sessuale e alcuni esami clinici sono sufficienti per determinare la diagnosi; tuttavia, se lo specialista lo ritiene necessario, verrà chiesto di sottoporsi ad alcuni test specifici, quali: 

  • analisi del sangue (zucchero nel sangue, colesterolo, testosterone ecc.); nel caso in cui i risultati indicano un elevato rischio di malattia coronarica, si può fare richiamo alla valutazione cardiologia;
  • ultrasuono della vascolarizzazione del pene; lo specialista stimola l’erezione (di solito iniettando un farmaco che stimola l’erezione) e servendosi di un dispositivo ad ultrasuoni valuta il flusso sanguigno del pene e le condizioni dei vasi (arterie e vene). Questo test dura circa un’ora;
  • tumescenza peniena di notte; questo test ha lo scopo di annotare il numero e la qualità delle erezioni notturne con l’utilizzo di un dispositivo speciale che viene applicato al pene prima di dormire. Questo test si può fare a casa e aiuta lo specialista a distinguere tra disfunzione erettile psicogena e organica.

Se ci sono segni di problemi psicologici, lo specialista vi riporterà alla consulenza di uno psicoterapeuta o uno psichiatra.

Potrebbe interessarti leggere:

VIDEO CORSO SUL TUO WHATSAPP: Come Vincere Ansia da Prestazione e Problemi di Erezione

PORTALI ITALIANI SPECIALIZZATI

Per approfondire sui disturbi di Ansia da Prestazione, Disfunzione Erettile, Problemi di Erezione, Eiaculazione Precoce si suggerisce la lettura sui seguenti Portali Specializzati:

WWW.ANSIADAPRESTAZIONE-ITALIA.IT

WWW.ANSIADAPRESTAZIONE.IT

ANSIADAPRESTAZIONESESSUALE.IT

WWW.SESSUOLOGIA-ITALIA.IT

WWW.PROBLEMIDIEREZIONE-ITALIA.IT

WWW.EREZIONE-ITALIA.IT

Articoli a Cura del Dott. Pierpaolo Casto

E’ possibile richiedere consulenza da tutta Italia con videochiamata WhatsApp o Google Duo

EUROPA - AMERICA - OCEANIA

Dott. Pierpaolo Casto - Psicologo e Psicoterapeuta - Specialista in Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale - PER APPUNTAMENTO: Viale Magenta, 64 CASARANO ( Lecce ) Tel. 328 9197451 * Gruppo Associato Centro Italiano di Psicoterapia .it © 2021 Frontier Theme
Call Now ButtonCHIAMA IL DR. PIERPAOLO CASTO